Image
Image

LE PREVENDITE SONO TERMINATE

Vi consigliamo di prenotare la vostra presenza per potervi garantire l'accesso alla performance.

Potete prenotarvi inviando un'email all'indirizzo prenotazioni@alidarte.com

LA PRENOTAZIONE NON E' VINCOLANTE

Rivivi la fantastica avventura di Alice ed il suo sogno.

Daniele Rocchetto, ideatore del progetto "Il sogno di Alice", ha pensato a questa performance come ad un teatro a cielo aperto.

Appositamente sviluppato per permettere ai fotografi appassionati di catturare ogni attimo di quest'opera fantastica, è il punto di incontro tra teatro e fotografia.

La fantasia sono ali che ci portano oltre i confini, chiavi per aprire porte segrete.

Così si apre la fiaba Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll.

Nel libro Alice si ritrova a vivere in un mondo fantastico e onirico, fatto di conflitti tra la fanciullezza e l’età adulta, tra leggi di adulti e responsabilità; e se pur fatica a comprenderle continua il suo viaggio spinta dal coraggio e dalla curiosità!

Io ho riflettuto su quanta fantasia ci sia nei nostri sogni, a volte fatti anche ad occhi aperti. Sogniamo situazioni grottesche, impossibili nel reale, voliamo come uccelli, camminiamo sott’acqua, visitiamo ambienti unici e mai visti.

E così ho cercato di togliere il muro, la barriera che mi impediva di vedere, credere e vivere la favola. Ho creato ed adattato per un uso visivo e fotografico la fiaba, usando tendaggi come metafora del vedere e non vedere, e dunque del credere e non credere..

La tenda è la linea di demarcazione tra due ambienti, esterno ed interno, tra luce e ombra, tra il celare ed il mostrare.

Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni,e nello spazio e nel tempo di un sogno viviamo la nostra breve vita, così scrive William Shakespeare.

Vi auguro, e auguro a me stesso, che oggi viviate in un sogno, che possiate perdervi, come Alice, per qualche ora, in un mondo senza senso e realtà.

E soprattutto diveniate piccoli, per passare attraverso le serrature della fantasia.

Io vi aspetto dall’altra parte.

Daniele Rocchetto

Locandina Il sogno di Alice

+30 Figuranti

Parteciperanno a questa performance fotografica

Regia professionale

Diretto ed interpretato da attori di teatro della compagnia teatrale "La gioiosa"

Location prestigiosa

Una villa storica farà da sfondo a questo straordinario evento.

Il costo del biglietto

Scegli il tipo di ingresso, con la prevendita potrai usufruire di un prezzo ridotto del 20% rispetto al prezzo del biglietto intero. I biglietti accreditati sono limitati ad un numero massimo di 15 partecipanti.

INTERO

50
Prezzo standard
NB: il prezzo standard senza essere accreditati non dà accesso alle aree riservate
Info

ACCREDITATO

+15
15 minuti dedicati (suddivisi in 3 scene)
I posti accreditati sono limitati a 15 fotografi
InfoCONSIGLIATO

Prevendita

40
Sconto del 20%
Per usufruire dello sconto prevendita la prenotazione dovrà essere effettuata dal 10 Marzo al 10 Aprile 2022
INFOIl periodo per la prevendita è scaduto. Per poter accedere all'evento è obbligatoria la prenotazione.

Al termine della performance, gli attori rimarranno a disposizione per circa 40 minuti in 4 diverse locations.

I fotografi che decideranno di usufruire gratuitamente di questo "tempo extra" potranno, compatibilmente con le richieste degli altri fotografi presenti, chiedere agli attori di spostarsi all'interno della location designata.

 

Sarà presente un nostro collaboratore per assicurarsi che vengano rispettati i tempi di richiesta per ogni fotografo.

Come arrivare

Dove parcheggiare.

  • P1 Di fronte alla villa c'è un ampio parcheggio che può ospitare circa 30 veicoli se posizionati in maniera ordinata.
  • P2 Parcheggio ex campo sportivo, poco più avanti sulla destra
  • P3 Parcheggio del cimitero, in via cimitero.
Parcheggi evento Il Sogno di Alice a Vo vecchio
Image

Note sull'autore

Daniele Rocchetto nasce nel 1965 a Solesino e vi dimora.

Fin da giovane si interessa alla pittura, entrando a far parte tra il 1987 ed il 1994 del gruppo pittori “Tre Scalini del Piovego” di Padova. Ha partecipato a numerose mostre collettive e concorsi.

Tra il 98 e il 2001 studia il sax tenore. Successivamente entra a far parte del Coro rodigino “Le voci della musica”, Coro Lirico diretto dal Maestro Daniele Marabese.

Fa parte da 20 anni della compagnia teatrale “La Gioiosa “ di Solesino, come scenografo,
attore e attualmente regista. Ha fatto stage con il Tpo di Occhiobello diretto da Ferdinando de Laurentis, Marino Bellini, Simone Toffanin, e i “Pantakin Da Venezia”, con i maestri Giorgia Penzo ed Emanuele Pasqualini.

Da una decina d’anni si avvicina al mondo della fotografia, come esigenza nel continuare a dipingere e raccontare.

Negli ultimi tempi si appassiona al bianco e nero. Fa parte del Fotoclub Este. Ha esposto con loro in collettive.
Propone regie fotografiche, come “La valigia dei sogni”, realizzata per il Fotoclub Este nel maggio 2018 presso Villa Contarini-Giovannelli di Vò Vecchio.

Nell’ottobre 2018, in occasione della giornata mondiale sulla sanità mentale, espone la sua personale di fotografia “Stultifera Navis, la follia del vivere” presso la sala della Pescheria Vecchia di Este.

Nello stesso luogo in ottobre 2021 ha esposto “Dualità, il doppio stato dell’essere”.

Il suo modo di costruire l’immagine è unione di teatro, pittura e fotografia.

Il sogno di alice rappresenta un ponte tra realtà e fantasia, una relazione stretta tra l'impossibile ed il possibile.

La performance si svolgerà in una location incredibile, nel cuore del Parco dei Colli Euganei e permetterà ai fotografi di acquisire immagini uniche ed irripetibili.

Alcuni fotografi accreditati avranno la possibilità di raccontare il sogno di Alice in un modo ancora più dettagliato.

Villa Contarini Giovanelli Venier a Vò Vecchio, farà da cornice a questo imperdibile evento. Clicca su "Come trovarci" per scoprire dova si trova.

Info

Viste le numerose richieste che ci sono pervenute per partecipare alla performance "Il sogno di Alice" anche da parte di persone non interessate alla fotografia,  è doveroso specificare che questo evento è appositamente pensato per i fotografi.

Non è previsto un ingresso per il pubblico che desidera solamente vedere lo spettacolo.

Q&A

Mi conviene la prevendita?

Assolutamente si, non solo per il prezzo scontato del 20% ma anche per assicurarvi un posto in prima fila.

Lo spazio all'interno è limitato e si possono ospitare massimo 80 fotografi. L'unico modo per avere la certezza di trovare un posto, è la prevendita.

Perchè i posti accreditati sono limitati?
Come si svolgerà e quanto durerà la performance?
Come posso prenotare e pagare?
Cosa succederà in caso di pioggia?

Resta in contatto!